Vinitaly – non solo vino ma anche pasta senza glutine

Per chi non lo conoscesse Vinitaly è il salone internazionale del vino che si svolge a Verona Fiere tra la fine di marzo ed inizio aprile (a seconda degli anni) . Con circa 4000 espositori raccoglie quasi tutti i produttori di vino italiani e non solo, in quanto di solito c’è sempre un padiglione dedicato ai vini esteri.

Vintialy 2014

Vintialy 2014

Continua a leggere

Annunci

Parigi senza glutine – pochi indirizzi ma buoni!

 

Ma diciamocelo pure che la Francia non è proprio tra le nazioni più gluten-free friendly. Le cose stanno cambiando, ma la mia impressione è che si trovino ad un numero di esercizi senza glutine come in Italia una decina di anni fa.

Tour Eiffel - Parigi

Tour Eiffel – Parigi

Una metropoli come Parigi conta ancora pochi esercizi commerciali (bar – pasticcerie-ristoranti ecc..) che forniscono pasti senza glutine. Io ne ho individuati 4-5 specificatamente con pasti senza glutine (escludendo ristoranti bio-vegetariani che spesso hanno opzioni senza glutine o piatti naturalmente glutenfree).  Andando in Francia da celiaco bisogna inoltre tenere conto della cucina francese che fa uso spesso e volentieri di salse e salsine sia nelle carni che nelle insalate. Attenzione quindi a ordinare piatti che si pensa siano naturalmente privi di glutine come un’insalata ; è meglio specificare sans sauce et sans croutons (senza crostini). Continua a leggere

Brixton Village e Market una Londra alternativa e senza glutine

Il Brixton Village è una meta fuori dagli itinerari turistici più battuti e che negli ultimi anni è diventato un posto definito dagli inglesi piuttosto cool, ed io lo definirei ideale per una celiaca come me che ama scoprire posti nuovi ed in particolare i mercati ed abbinarci una visita ad un locale senza glutine.

Ingresso Brixton Village

Ingresso Brixton Village

Il Brixton Village si trova a sud del Tamigi ed in prossimità dell’omonima e comoda fermata del metro (sempre nelle zone 1-2 della metro di Londra). Il Village è un’insieme di localini che offrono cucine da varie parti del mondo e negozi che vendono soprattutto cibo ma si trovano anche negozi con articoli di medicina cinese. La visita a questa zona vale non solo per vedere il Village e sperimentare i due locali dei quali vi parlerò più avanti, ma anche per visitare il Brixton Market che si sviluppa nelle strade limitrofe. Continua a leggere

Maldive fai da te in guesthouse e senza glutine!

Questo articolo potrà essere utile a tutti coloro che vogliono fare un’esperienza  di viaggio autentica e  fai da te alle Maldive; un’esperienza diversa dai soliti viaggi organizzati e sicuramente più reale rispetto all’ambiente preconfezionato del villaggio turistico.

Le mie Maldive sono state un’estensione di un viaggio fai da te e on the road in Sri Lanka. Volendo rilassarmi qualche giorno in un mare splendido ho deciso di organizzare una puntatina alle Maldive arrivando da Colombo (capitale dello Sri Lanka). Una volta definito che sarei andata alle Maldive ho cercato una  una soluzione alternativa ai villaggi e che mi permettesse di fare solo 5/6 giorni, ed è così che ho approfondito la conoscenza delle guesthouses maldiviane

Atollo Maldive

Atollo Maldive

Negli ultimi anni stanno sorgendo numerose guesthouses gestite da maldiviani ma con capitale europeo. Da quel che ho capito la  legge alle Maldive impone che chiunque apra una società/attività deve avere un socio maldiviano (NON E’ PER NIENTE STUPIDA COME LEGGE!!). Il terreno è sempre di proprietà di un maldiviano (che eredita dalla famiglia…tutti posseggono terreno), ma di norma i maldiviani non hanno abbastanza capitale per costruire guesthouses con standard europei ed è qui che entrano in gioco capitali stranieri. Spesso si tratta di persone che amano le Maldive e che vogliono investire per avere anche una via di fuga in un paradiso terrestre o vogliono trasferirsi e cambiare stile di vita.  Il discorso necessiterebbe più tempo ma non è questo il luogo. Continua a leggere

Afternoon Tea a Londra

Il rito del tè pomeridiano è sacro nel Regno Unito, e l’Afternoon Tea è quindi un vero e proprio appuntamento come lo possono essere il pranzo o la cena o come può essere l’Aperitivo in Italia. Molti locali (tipicamente le pasticcerie o i bistrot/ristoranti degli hotel di un certo livello) lo propongono nel loro menù..

Sono numerosi i posti dove si può ordinare un Afternoon Tea con menù senza glutine. Si parla proprio di menù perché di norma non si sorseggia solamente un tè selezionabile tra varie miscele e provenienze, ma lo stesso viene accompagnato da pasticceria mignon, piccoli tramezzini e scones (a chi non lo sapesse gli scones sono una via di mezzo tra un panino ed una brioche e la parola non è traducibile. Sono inglesi e si prestano benissimo ad essere farciti in quanto hanno un sapore piuttosto neutro e lieve) con marmellata

Gluten Free Afternoon Tea at St.james Hotel & Club

Gluten Free Afternoon Tea at St.james Hotel & Club

Continua a leggere

Alla ricerca di muffin e cupcakes in giro per Londra

I dolci sono la mia passione: mi piace cucinarli ma soprattutto mi piace mangiarli. Viaggiando non è facile trovare un buon pasticcino senza glutine con il quale fare colazione o accompagnare un caffè! La ricerca di pasticcerie o panetterie di Londra che offrono muffin o cupcakes senza glutine mi ha portato a riscoprire zone che non visitavo da tanto tempo.

Volevo provare i cupcakes e le tortine senza glutine di Ruby’s Tuesday questa artigiana (come si definisce) della pasticceria vegana. Propone dei bellissimi pasticcini vegani, senza glutine e anche senza zucchero (alcuni pasticcini sono addolciti dall’agave).  La scelta più ampia la propone presso al sua bancarella che si trova nel Greenwhich Market.

Tortina di Banane e Cupcake al cocco e lamponi

Tortina di Banane e Cupcake al cocco e lamponi

Continua a leggere

Ristoranti senza glutine a Londra

Riprendendo i miei appunti di viaggio su Londra senza glutine riporto qui di seguito un elenco di catene di ristoranti che offrono opzioni senza glutine.

In generale molte catene che operano nella ristorazione (caffetterie, ristoranti etnici ecc…) pongono molta attenzione alle allergie e presentano spesso menù con indicazioni chiare accanto ai piatti (vegetariani, vegani, senza lattosio, senza glutine, ricchi in proteine ecc…) oppure presentano una tabella degli allergeni con indicati l’elenco dei piatti che si possono consumare. In linea di massima molti sottolineano che i piatti sono senza glutine ma specificano che nelle cucine in cui preparano i cibi ci sono anche altre preparazioni con glutine. In internet si possono consultare i siti ufficiali e si possono trovare i menù dettagliati o la tabella degli allergeni.

Pizza Hut : da ottobre 2013 la nota catena di pizzerie ha inserito la base pizza senza glutine nei numerosi ristornati presenti in tutto il Regno Unito. Una volta definita che la base è senza glutine si sceglie un topping (condimento) senza glutine. Io mi sono fermata al Pizza Hut di Leicester Square di Londra ed ho scelto una pizza vegetariana. La pizza senza glutine si fa sempre notare!! In questo caso hanno deciso di farla quadrata! Devo dire che era commestibile! Ho mangiato molte pizze senza glutine migliori di questa, ma è un’ottima alternativa quando si ha fame e si ha voglia di carboidrati!! Il prezzo è comunque basso nonostante ci si trovi a Londra!

Pizza quadrata senza glutine da Pizza Hut

Pizza quadrata senza glutine da Pizza Hut

Continua a leggere